Sito Ufficiale del Comune di Faenza

Salta ai contenuti
 

Piazza del Popolo n. 31
Telefono 0546691111 - Fax 0546691499
PEC comune.faenza@cert.provincia.ra.it

COME FARE PER...
  • Cittadino
  • Impresa
 
 
 
Sei in: Home » Guida ai servizi » Servizio Eletto... » Servizio Eletto... » Scrutatori di seggio  
 

Scrutatori di seggio

Al fine di consentire agli elettori di esprimere il voto, il territorio comunale viene suddiviso in sezioni elettorali comprendenti un numero di elettori variabile da un minimo di 500 ad un massimo di 1200. In occasione dello svolgimento delle consultazioni (politiche, amministrative, referendarie, ecc.) viene opportunamente allestito,  presso ogni sezione, un ufficio elettorale di sezione (seggio elettorale).

Ogni ufficio elettorale di sezione  è composto da un presidente, un segretario e quattro scrutatori (tre in occasione di consultazioni referendarie).

Gli scrutatori sono nominati dalla commissione elettorale comunale dal 30° al 25° giorno antecedente la data della consultazione scegliendoli tra coloro che risultano iscritti in un apposito albo che viene regolarmente aggiornato ogni anno.

I requisiti per essere inseriti nell'albo degli scutatori, stabiliti dall'art. 1 della legge 8 marzo 1989, n. 95, e successive modificazioni, sono:

  • essere in possesso della cittadinanza italiana;
  • essere elettori del comune;
  • non trovarsi in alcuna delle condizioni di cui agli artt. 38 del D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361, e 23 del D.P.R. 16 maggio 1960 n. 570 ed in particolare:
  • i dipendenti dei ministeri dell'Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti;
  • gli appartenenti alle Forze armate in servizio;
  • i medici provinciali, gli ufficiali sanitari ed i medici condotti;
  • i segretari comunali ed i dipendenti dei comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali;

La revisione dell'albo è annuale. Pertanto gli elettori in possesso dei requisiti di legge interessati ad essere iscritti nell'albo devono presentare domanda nel periodo compreso dal 1° ottobre al 30 novembre.

Le domande, a pena di nullità, dovranno pervenire con una delle seguenti modalità:

- Domande inviate in forma cartacea o tramite e-mail ( clicca qui per scaricare il modulo di domanda in pdf ), dovranno pervenire, a pena di nullità, con una delle seguenti modalità:

  • a mezzo fax al numero 0546 691615;
  • per posta elettronica certificata, con firma digitale, all'indirizzo: comune.faenza@cert.provincia.ra.it ;
  • per posta, tramite raccomandata con avviso di ricevimento (Piazza del Popolo, 31);
  • consegna diretta all'ufficio elettorale (Piazza Rampi, 2)

- Domande tramite procedura informatizzata

  • procedura on-line: clicca QUI
    Attenzione:
    Per effettuare l'iscrizione on-line è necessario essere iscritti a fedERa:  servizio telematico il cui obiettivo principale è fornire, ai cittadini della regione Emilia-Romagna, accesso a servizi telematici attraverso l'utilizzo di una credenziale elettronica unica riconosciuta come valida da tutte le Pubbliche Amministrazioni che aderiscono al sistema - vai alla pagina di autentificazione  oppure per ulteriori dettagli clicca qui

Alla domanda dovrà essere allegata copia fotostatica, non autenticata, di un documento d'identità del sottoscrittore, ad eccezione del caso in cui venga consegnata direttamente sottoscritta in presenza del funzionario competente a riceverla.

 

Con le stesse modalità possono presentare domanda di cancellazione coloro che non intendono più restare iscritti nell'albo ( clicca qui per scaricare il modulo in pdf ).

 

Coloro che sono già iscritti nell’albo non devono rinnovare la domanda

 

(*) L'obbligo scolastico si ritiene assolto:

  • per i nati entro il 31.12.1951 con il conseguimento della licenza di 5° elementare o, in mancanza, con la frequenza di 8 anni di studio fino al compimento del 15° anno di età;
  • per i nati dal 01.01.1952 con il conseguimento della licenza media o, in mancanza, con la frequenza di 8 anni di studio fino al compimento del 15° anno di età;
  • per i nati dal 01.01.1994 dopo 10 anni di frequenza (legge 20 gennaio 1999, n. 9).