Sito Ufficiale del Comune di Faenza

Salta ai contenuti
 

Piazza del Popolo n. 31
Telefono 0546691111 - Fax 0546691499
PEC comune.faenza@cert.provincia.ra.it

COME FARE PER...
  • Cittadino
  • Impresa
 
 
 
Sei in: Home » Guida ai servizi » Settore Territorio » La Promozione d... » Museo all'aperto di opere d'arte contemporanea  
 

Museo all'aperto di opere d'arte contemporanea

 
Mappa-localizzazione-opere
Localizzazione opere (4.027,35 kB - PDF)

Il Museo all'aperto della Città di Faenza

MAP

Più o meno tutte le città, negli ultimi anni, hanno messo a disposizione spazi pubblici per accogliere opere permanenti di artisti (o presunti tali), spesse volte scelti a caso, senza una precisa idea identitaria dei luoghi e magari proprio su stimolo degli stessi per una temporanea logica autocelebrativa.
 I rischi culturali, circa le collezioni di opere all'aperto, sono enormi poiché, senza uno stabile progetto di museo che traguardi senza sconti un futuro lontano, le Amministrazioni Comunali possono cedere alla tentazione di accettare in regalo un lavoro, risolvere in buona fede la manutenzione di una rotatoria, favorire associazioni per pubblicità nascoste nelle pieghe dell’”opera” o anche solo riempire un vuoto con un po' di arredi "d'autore".
 Non è così per Faenza, da sempre avanguardia culturale della Romagna che fin dai primi anni del ‘900, centellinando le scelte in modo rigoroso, ha cercato di associare all'opera quel valore aggiuntivo per elevare uno spazio o anche un non luogo periferico in un punto identitario di riferimento della città.
 È evidente che ora, il percorso di arte urbana contemporanea nella cintura periferica di Faenza, individuato fra le possibili eccellenze della città nel piano urbanistico approvato dal Consiglio Comunale nel 2010, acquisisce la forma strutturata del museo all’aperto a futura garanzia del suo straordinario valore culturale. Il percorso di opere d'arte (contemporanee) esposte a Faenza a partire dal primo '900 rappresenta nel complesso una importante parte della storia della città per il valore assolutamente qualitativo e di testimonianza circa il susseguirsi della vita culturale e amministrativa, soprattutto fra il secondo dopoguerra e i giorni nostri. È un percorso di cui va garantita anche in futuro una continuità all'insegna dell'assoluta qualità e innovazione stante la grande responsabilità di esporre opere permanenti.
 La ceramica recita il ruolo di protagonista della scena, anche se le molte opere di grande pregio realizzate con altre tecniche ci raccontano come la città, pur nella propria identità dominante, abbia saputo aprirsi all'arte in modo per nulla provinciale, avendo la capacità di attrarre e accettare esperienze legate ad altri materiali, a testimonianza della dimensione culturale storicamente riconosciuta a Faenza.
 Il museo all'aperto in corso di istituzione e in costante evoluzione nel tempo si presenta già ora con oltre 70 opere che documentano cronologicamente l'evoluzione dei vari stili e l'intreccio fra artisti faentini, nazionali ed europei. L'obiettivo è fare sì che Faenza sia sempre più attrattiva e culturalmente riconoscibile su scala nazionale, offrendo anche un esempio di come attraverso le installazioni artistiche si possa elevare la qualità e riconoscibilità dei Luoghi urbani periferici.
 In questo modo si supera il concetto di collezione museale o di mostra temporanea, relegata in spazi confinati, e si individua nella città il contenitore ideale, alla vista di tutti, senza diaframmi.
 La ricchezza artistica della città resta la sola alternativa alla limitata fruizione dell'arte del tempo libero come momento di evasione; quando l'esperienza dell'arte (della bellezza), da occasionale diventa quotidiana, si liberano sinergie innovative, di speranza e vitalità anche delle anonime periferie di molte città italiane. L'obiettivo è di generare quello stupore che si avverte quando si visita un centro storico particolarmente ricco di emergenze architettoniche, scultoree, pittoriche.
 Questo il vero motivo alla base della costituzione del Museo all'aperto che spazia da artisti del calibro di Rambelli, Matteucci, Biancini, Spagnulo, Nagasawa, Sottsass, Zauli, Sartelli, Stahler, Bombardieri, solo per citarne alcuni.
 Il Museo all'Aperto è stato istituito con Delibera del Consiglio Comunale di Faenza n. 168 del 30 giugno 2014 e inserito nel Sistema Museale della Provincia di Ravenna con atto provinciale Rep. 4909 prot. 81950 del 14 ottobre 2014.

Ennio Nonni 
 Architetto-Urbanista

 

A

 

MUSEO INTERNAZIONALE DELLE CERAMICHE  
 Viale A. Baccarini, 19
Museo-Internazionale-delle-Ceramiche

B

 

PINACOTECA COMUNALE  
 Via Santa Maria dell'Angelo, 9
Pinacoteca-Comunale

C

 

COMUNE DI FAENZA - MUSEO SETTORE TERRITORIO
 Via Zanelli, 4
Museo-Settore-Territorio

D

 

MUSEO BOTTEGA GATTI 
 Via Pompignoli, 4
Museo-Bottega-Gatti

E

 

MUSEO CARLO ZAULI
 Via della Croce, 6
Museo-Carlo-Zauli

F

 

FONDAZIONE GUERRINO TRAMONTI
 Via Fratelli Rosselli, 8
Fondazione-Guerrino-Tramonti
 

1

 

“MONUMENTO AL GENERALE PASI”
 di Domenico Rambelli  – 1908
 Giardino del Museo Internazionale delle Ceramiche– Piazza Pasi
 Busto in bronzo su piedistallo con fregio figurato basale in bronzo
 (h ≈ 300)

Scheda (1.412,02 kB - PDF)
Monumento-Gen.-Pasi

2

 

“TOMBA DI ANTONIO BERTI”
 di Domenico Rambelli ed Ercole Drei – 1912
 Emiciclo di ingresso cimitero dell’Osservanza – Viale Marconi, 34
 Altorilievo in bronzo con ritratto (Rambelli) e cariatidi (Drei)
 (Ritratto Ø45 - Cariatidi 110x20)

Scheda (291,23 kB - PDF)
Tomba-di-Antonio-Berti

3

 

“TOMBA DI ROSA LAGHI”
 di Domenico Rambelli – 1918
 Emiciclo di ingresso cimitero dell’Osservanza – Viale Marconi, 34
 Statua in marmo
 (170x40)

Scheda (430,89 kB - PDF)
Tomba-di-Rosa-Laghi

4a

 

“VIA CRUCIS”
 di Giuseppe Casalini  – 1934
 Via degli Insorti e via Canal Grande
 Formelle in bronzo (Casalini) e 14 stele in travertino (Vassura)
 (Stele 230x55x30 – Formelle 56x50)

Scheda (326,29 kB - PDF)
Via-Crucis

4b

 

“LUNETTA in onore di ALFREDO ORIANI”
 di Giuseppe Casalini  – 1939
 Piazzetta della Legna (ex Palazzo delle Poste)
 Pietra d'Istria
 (300x180)

Scheda (919,52 kB - PDF)
 
Palazzo-ex-Poste

5

 

“GUERRIERI ARMATI”
 di Germano Belletti – 1958 (Installata nel 2004)
 Rotonda fra via Risorgimento, via Cittadini e via Galvani
 Cinque statue in ferro
 (h ≈ 250)

Scheda (321,75 kB - PDF)
Guerrieri-armati

6

 

“ALFREDO ORIANI”
 di Angelo Biancini – 1959
 Via Manzoni
 Statua in bronzo su base in laterizio
 (240x90x90)

Scheda (845,88 kB - PDF)
Alfredo-Oriani

7

 

“VITTORIA ALATA”
 di Timo Barnabè – 1968
 Via Manzoni
 Statua in cemento armato
 (300x180x180)

Scheda (535,25 kB - PDF)
Vittoria-alata

8

 

“ALTORILIEVO”
 di Carlo Zauli – 1968
 Via Manzoni
 Altorilievo in gres bianco
 (310x150)

Scheda (375,37 kB - PDF)
Altorilievo

9

 

“S. TOMMASO D’AQUINO”
 di Angelo Biancini – 1975
 Piazza S. Domenico
 Statua in alluminio su base in mattoni
 (420x140x80)

Scheda (705,22 kB - PDF)
S.-Tommaso-D-Aquino

10

 

“MONUMENTO ALLA RESISTENZA”
 di Domenico Matteucci – 1976
 Viale Baccarini
 Composizione in gres bianco
 (280x500x85)

Scheda (290,68 kB - PDF)
Monumento-alla-Resistenza

11

 

“PASSAGGIO”
 di Giovanni Cimatti – 1983
 Piazza S. Lucia
 Portale in terracotta ingobbiata
 (310x170x25)

Scheda (585,80 kB - PDF)
Passaggio

12

 

“STELE” (dedicata a Bebo Bucci)
 di Carlo Zauli – 1986
 Ingresso Parco Bucci – Piazzale Pancrazi
 Stele in gres bianco su base in acciaio
 (200x30x30)

Scheda (267,21 kB - PDF)
Stele

13

 

“MURO DEL VENTO”
 di Domenico Matteucci – 1987
 Piazza Martiri della Libertà
 Bassorilievo in gres rosso
 (240x1400)

Scheda (347,21 kB - PDF)
Muro-del-vento

14

 

“FRATERNITÀ FRA I POPOLI”
 di Carlo Zauli – 1988
 Piazza Battisti
 Composizione in gres bianco
 (170x160x150)

Scheda (416,13 kB - PDF)
Fraternita-fra-i-popoli

15

 

“MADONNA DELL’ANGELO”
 di Goffredo Gaeta – 1988
 Angolo via S. Maria dell’Angelo e via Castellani
 Pannello in maiolica con lustro
 (220x100)

Scheda (397,03 kB - PDF)
Madonna-dell-Angelo

16

 

“ALFREDO ORIANI”
 di Domenico Rambelli – 1990 (calco in gesso ritrovato nel 1984 e fuso nel 1987)
 Largo Toki
 Statua in bronzo su base in pietra d’Istria
 (300x150x90)

Scheda (1.170,00 kB - PDF)
Alfredo-Oriani

17

 

“IL GRANDE FUOCO”
 di Ivo Sassi – 1991
 Piazza Martiri della Libertà
 Composizione in refrattario policromo lustrato (3° fuoco)
 (590x150x80)

Scheda (709,79 kB - PDF)
Il-grande-fuoco

18

 

“LA FONTANA DI RIDRACOLI”
 di Quinto Ghermandi – 1991
 Parco Liverani (via Calamelli)
 Composizione in marmo e bronzo con pietra
 (1520x1020x560)

Scheda (691,84 kB - PDF)
La-fontana-di-Ridracoli

19

 

“LA CITTÀ EDONISTA – FONTANA”
 di Emidio Galassi – 1992
 Corso Europa
 Composizione in ceramica e laterizio con innesti in acciaio, cemento e bronzo
 (3400x100x100)

Scheda (320,43 kB - PDF)
La-citta-edonista_fontana

20

 

“CROCE”
 di Ercole Drei – 1994 (modello in gesso del 1964, fuso e installato nel 1994)
 Emiciclo di ingresso cimitero dell’Osservanza – Viale Marconi, 34
 Croce in bronzo su basamento in laterizio
 (200x100)

Scheda (320,67 kB - PDF)
Croce

21

 

“LA FARFALLA DI ANTONIA”
 di Aldo Rontini – 1995
 Via Tolosano
 Fontana in gres smaltato bianco su supporto in ferro e vasca in ciotoli
 (250x160)

Scheda (562,54 kB - PDF)
La-farfalla-di-Antonia

22

 

“IN PRINCIPIO ERA IL CAOS”
 di Guido Mariani – 1996
 Via Mons. Battaglia
 Altorilievo in ceramica su muro di confine
 (2950x300)

Scheda (643,91 kB - PDF)
In-principio-era-il-caos

23

 

“DIVISIONE DELL’UNITÀ PLASTICA”
 di Carlo Bernardini – 1999
 Via Giuliano da Maiano
 Composizione in acciaio inossidabile
 (350x310x120)

Scheda (116,11 kB - PDF)
Divisione-dell-unita-plastica

24

 

“ANFORA”
 di Franz Stahler – 2000
 Corso Mazzini
 Opera in terracotta
 (340x120)

Scheda (159,26 kB - PDF)
Anfora

25

 

“S. ROCCO”
 di Pietro Lenzini – 2000
 Piazza S. Rocco
 Affresco su lunetta di ingresso alla chiesa
 (240x120)

Scheda (179,43 kB - PDF)
San-Rocco

26

 

“SAN SAVINO DECOLLATO”
 di Aldo Rontini – 2000
 Corso Mazzini
 Terracotta rossa e tempera su lunetta di ingresso alla chiesa
 (130x60)

Scheda (164,99 kB - PDF)
San-Savino-Decollato

27

 

“LA GIOSTRA INFINITA”
 di Giuseppe Spagnulo – 2000
 Piazzale Tambini
 Scultura in ferro
 (Ø310x30)

Scheda (189,21 kB - PDF)
La-giostra-infinita

28

 

“LOTTATORI”
 di Ivo Sassi – 2000
 Piazzale Golinelli
 Scultura in refrattario su muro in cemento armato
 (350x250x250)

Scheda (140,93 kB - PDF)
Lottatori

29

 

“MADONNA CON BAMBINO”
 di Germano Sartelli – 2001
 Via Archi
 Pilastrino votivo in ferro con scultura in ceramica
 (200x50)

Scheda (266,21 kB - PDF)
Madonna-con-bambino

30

 

“MONUMENTO AI CADUTI DELL’ARIA”
 (e al pilota collaudatore VALTIERO BERTOZZI)
 di Aldo Rontini – 2001 – Parco Bertozzi (via Campana)
 Composizione in bronzo a acciaio corten
 (Ø360x50)

Scheda (216,91 kB - PDF)
Monumento-ai-caduti-dell-aria

31

 

“AETERNA MOBILE”
 di Caterina Striccoli – 2002
 Piazzale Sercognani
 Opera in bronzo dipinto bianco
 (460x310x300)

Scheda (220,19 kB - PDF)
Aeterna-Mobile

32

 

“MADONNA”
 di Aldo Rontini – 2003
 Via Ravegnana
 Pilastrino votivo in acciaio corten e impasto refrattario in altorilievo
 (220x110)

Scheda (166,05 kB - PDF)
Madonna

33

 

“GAIA E LA BALENA”
 di Stefano Bombardieri – 2003
 Rotonda fra via Granarolo, via degli Olmi e via Giovanni Paolo II
 Installazione in resina e ceramica
 (2500x300)

Scheda (150,29 kB - PDF)
Gaia-e-la-Balena

34

 

“S. LUCIA”
 di Guido Mariani – 2003
 Via Sangiorgi (S. Lucia lato monte)
 Installazione in ceramica su pilastri in laterizio e pietra
 (250x50x50)

Scheda (181,33 kB - PDF)
Santa-Lucia

35

 

“GLI OCCHI DI S. LUCIA”
 di Aldo Rontini – 2003
 Via Sangiorgi (S. Lucia lato valle)
 Installazione in gres e maiolica decorata su pilastri in laterizio e pietra
 (250x50x50)

Scheda (188,34 kB - PDF)
Gli-occhi-di-Santa-Lucia

36

 

“CABINA ENEL”
 di Giuseppe Spagnulo – 2004
 Via Sangiorgi (S. Lucia lato monte)
 Involucro in cemento nero e piombo
 (450x450x300)

Scheda (216,94 kB - PDF)
Cabina-Enel

37

 

“CABINA ENEL”
 di Giuseppe Spagnulo – 2004
 Via Sangiorgi (S. Lucia lato valle)
 Involucro in cemento nero e piombo
 (450x450x300)

Scheda (299,94 kB - PDF)
Cabina-Enel

38

 

“FONTANA”
 di Hidetoshi Nagasawa – 2004
 Piazzetta Ballardini (S. Lucia)
 Fontana in pietra, marmo colorato e ceramica
 (1100x750x100)

Scheda (174,61 kB - PDF)
Fontana

39

 

“CABINA ENEL”
 di Ettore Sottsass – 2004
 Via Oberdan – via Vittorio Veneto
 Involucro in marmo bianco e pietra grigia
 (700x280x260)

Scheda (158,42 kB - PDF)
Cabina-Enel

40

 

“STELE”
 di Goffredo Gaeta – 2004
 Via Risorgimento – via Cittadini
 Stele in acciaio corten con innesti a specchio
 (3200x350x250)

Scheda (182,08 kB - PDF)
Stele

41

 

“VERSO IL CIELO” (dedicato a MARIO PARASINI)
 di Guido Mariani – 2005
 Via Matteucci
 Stele in cemento e ceramica
 (Ø40x370)

Scheda (205,56 kB - PDF)
Verso-il-cielo

42

 

“SUPERVISORI INDIPENDENTI 1”
 di Monika Grycko – 2005
 Via Oberdan – via Vittorio Veneto
 Otto formelle in ceramica smaltata su un edificio
 (40x40)

Scheda (148,79 kB - PDF)
Supervisori-indipendenti

43

 

“CONTINUITÀ DEL COSMO”
 di Felice Samorè – 2005
 Via Granarolo
 Composizione in bronzo
 (200x180x100)

Scheda (210,94 kB - PDF)
Continuita-del-cosmo

44

 

“PLIN PLIN”
 di Guido Mariani – 2007
 Via Severoli (Bagni pubblici)
 Due altorilievi in ceramica
 (170x50 e 160x45)

Scheda (136,97 kB - PDF)
Plin-Plin

45

 

“IL VILLAGGIO”
 di Giosetta Fioroni – 2007
 Via Corbara
 Portale in ceramica su laterizio intonacato
 (240x180x30)

Scheda (183,19 kB - PDF)
Il-Villaggio

46

 

“SOL OMNIBUS LUCENT TEMPUS EDAX RERUM”
 di Monika Grycko e Mirta Morigi – 2008
 Via Sangiorgi (S. Lucia lato monte)
 Meridiana in pannello di ceramica
 (180x70)

Scheda (87,09 kB - PDF)
Sol-Omnibus-Lucent-Tempus-Edax-Rerum

47

 

“FACCIONE”
 di Aldo Rontini – 2009
 Via Lesi
 Bassorilievo in acciaio corten e gres su parete intonacata cabina enel
 (220x200)

Scheda (151,94 kB - PDF)
Faccione

48

 

“RICORDO AL COMITATO DI LIBERAZIONE NAZIONALE”
 di Goffredo Gaeta – 2009
 Via Bertoni
 Composizione in acciaio corten e ceramica con inserti in vetro colorato
 (500x370x180)

Scheda (201,47 kB - PDF)
Ricordo-al-Comitato-di-Liberazione-Nazionale

49

 

“SENZA TITOLO”
 di Giovanni Ruggiero – 2009
 via Errano (presso sala polivalente parrocchiale)
 Installazione ambientale introrilievo in cemento bianco e inserti in bronzo
 Opera: 400 x 270 cm
 Crocefisso: 100 x 150 cm

Scheda (134,76 kB - PDF)
senza-titolo

50

 

“LA LOGGIA DEGLI ANIMALI”
 di Monika Grycko e Guido Mariani – 2010
 Corso Mazzini (Androne n° 74)
 Dieci busti in ceramica smaltata
 (Ø80 lunetta)

Scheda (109,17 kB - PDF)
La-loggia-degli-animali

51

 

“AQUILONE”
 di Guido Mariani – 2010
 Via Giovanni Paolo II
 Bassorilievo in ceramica
 (300x100)

Scheda (126,46 kB - PDF)
Acquilone

52

 

“ALBERO”
 di Elvira Keller – 2010
 Via Frontali
 Bassorilievo in ceramica
 (300x200)

Scheda (164,96 kB - PDF)
Albero

53

 

“EL NIDO IN LAS NUBES”
 di Ana Cecilia Hillar – 2010
 Via Frontali
 Altorilievo in gres porcellanato spaccato
 (200x175)

Scheda (150,05 kB - PDF)
El-nido-in-las-nubes

54

 

“LA PRIMAVERA TORNA SEMPRE”
 di Mirta Morigi – 2010
 Via Frontali
 Trentadue installazioni in gres smaltato
 (800x200)

Scheda (124,10 kB - PDF)
La-primavera-torna-sempre

55

 

“SUPERVISORI INDIPENDENTI 2”
 di Monika Grycko – 2010
 Via Fratelli Rosselli
 Venti formelle in ceramica smaltata su un edificio
 (40x40)

Scheda (173,12 kB - PDF)
Supervisori-Indipendenti-2

56

 

“MUSA”
 di Alessandro Battisti “Etnik”- 2011
 Via Seminario nn.5 - 7
 Murales in tinte lavabili acriliche e smalti sintetici
 Parete sn: 630 x 550 cm
 Parete dx: 565 x 450 cm

Scheda (206,62 kB - PDF)
Musa

57

 

“ESPANSIONE”
 di Felice Samorè - 2011
 Viale Marconi n. 30
 Composizione in bronzo
 (Ø 190 h=310 p=80)

Scheda (261,78 kB - PDF)
Espansione

58

 

“PAS DOSE'”
 di Michele Giovanazzi, Cristina Scardovi e Danilo Melandri - 2011
 Via Seminario n. 7
 Opera in ferro verniciato con inserto in ceramica
 Sbalzo frontale : 600 cm - Sbalzo laterale: 350 cm
 Altezza: 300 cm

Scheda (141,73 kB - PDF)
Pas-Dose

60

 

“LA SPIRALE”
 di Germano Sartelli - 2011
 Rotonda I° Maggio
 Opera in ferro con inserti in ceramica
 (Ø 1160 h=400)

Scheda (470,92 kB - PDF)
Spirale

61

 

“SAN ROCCO”
 di Giovanni Ruggiero- 2011
 Oratorio di San Rocco - via Ravegnana angolo via Borgo San Rocco
 Introrilievo a parete in cemento bianco
 (190x150)

Scheda (352,74 kB - PDF)
San-Rocco

62

 

“SENZA NOME”
 di Ivo Sassi - 2012
 Rotonda Donatori di Sangue
 Tre stele in ceramica smaltata a vari colori
 (h=400)

Scheda (331,65 kB - PDF)
senza-nome

63

 

“ANFORE”
 di Franz Stahler - 2012
 Rotonda Strada dei Vini e dei Sapori
 Due anfore in resina su suporto in ferro
 (h=1400)

Scheda (291,30 kB - PDF)
Anfore

64

 

“I CANI DI SAN ROCCO ”
 di Monika Grycko - 2012
 Ecoquartiere San Rocco - via Frontali
 Ceramica smaltata
 (h=40)

Scheda (294,82 kB - PDF)
I-cani-di-San-Rocco

65

 

“IL GESTO”
 di Franz Stahler - 2012
 Rotatoria fra via Vittorio Veneto e via Oberdan
 Stele in acciaio, gomma e mattoni levigati
 (h=350)

Scheda (480,55 kB - PDF)
Il-Gesto

66

 

“SENZA TITOLO”
 di Mimmo Paladino - 2013
 Ingresso al Museo Internazionale delle Ceramiche - Viale A. Baccarini, 19
 Portale in terracotta, ossidi e smalti
 (495x410 )

Scheda (1.498,40 kB - PDF)
Portale

67

 

“LA LUNA”
 di Oscar Dominguez- 2013
 Piazza 2 Giugno
 28 elementi in ceramica semirefrattaria ingobbiata, ferro zincato e verniciato
 (Ø 420)

Scheda (642,42 kB - PDF)
La-Luna

68

 

“TRE TOPI”
 di Monika Grycko - 2013
 Scuola di Disegno "T. Minardi" - via Ughi, 3
 Opera in gres
 (30x40x22)

Scheda (454,69 kB - PDF)
Tre-Topi

69

 

“CAPRICCI”
 di Marco Samorè - 2013
 Via Pasolini
 Tre piatti in maiolica
 (Ø 30)

Scheda (641,47 kB - PDF)
Capricci

70

 

“GOCCIA”
 di Alessandra Bonoli - 2013
 Via degli Insorti - Via Giuliano da Maiano, 36
 Opera in ferro verniciato
 (h=800)

Scheda (657,03 kB - PDF)
Goccia

71

 

“TEAM GINKO”
 di Luca Agostini “Ago”, Alberto Manservisi “Albeat”, Cristiano Marchetti “Kry” e Riccardo Zema “Rikka” - 2014
 Via Fornarina, 12-14-16
 Pittura murale da esterni
 (1000 mq)

Scheda (514,81 kB - PDF)
Team-Ginko

72

 

“DIFFUSIONE SONORA”
 di Gianfranco Morini detto il “Moro” - 2014
 Via Fornarina, 12-14-16
 Ferro e gres colorato e smaltato
 (h=600)

Scheda (784,96 kB - PDF)
Diffusione-sonora

73

 

“COMMENT EST BELLE TA VOITURE…”
 di Monyka Grycko - 2015
 Via Piero Della Francesca
 Tinte lavabili e smalti
 (200 mq)

Scheda (464,70 kB - PDF)
Comment-est-belle-ta-voiture

74

 

“IL CUOCO”
 di EIME - 2015
 Via Marini, 4
 Tinte lavabili e smalti
 (10x5 m)

Scheda (483,92 kB - PDF)
Il-cuoco

75

 

“SENZA TITOLO”
 di Daniele Tozzi - 2016
 Via Manzoni
 Vernice lavabile all'acqua e e vernici spray acriliche
 (Ø 250 cm)

Scheda  (1.701,97 kB - PDF)

Murales

76

 

“INGRESS”
 di Giovanni Calvi e Davide Valenti - 2017
 Via San Giovanni Bosco, 1
 Smalto su gres
 (Figure in 4 pannelli h 7,2 m)

Scheda  (1.347,46 kB - PDF)

Ingress

77

 

“MURALES - AMERICA LATINA”
 di Stinkfish - 2017
 Via San Silvestro, 31
  Tinte lavabili e smalti
 (9x4 m)

Scheda  (1.401,21 kB - PDF)

Murales-America-Latina

78

 

“SILVIO CORBARI”
 di Angelo Biancini - 1947
 Corso Europa, 97
 Bronzo
 (Ø 40 cm)

Scheda  (1.141,83 kB - PDF)

Silvio-Corbari

79

 

“NIKE”
 di Mirta Carroli - 2018
 Rotonda di Viale Risorgimento e Via Malpighi
 Ferro Cor-Ten
 (h=590 cm - b=200x200 cm)

Scheda (463,95 kB - PDF)
NIKE

80

 

“EPPUR TI VEDO”
 di Adriano Leverone - 2017
 Parcheggio di via Cavour
 Gres 
 Grande Scudo con Testa (142x97x46 cm) 
 Stele Autorità (260x50x36,5 cm)

Scheda (817,18 kB - PDF)
EPPUR-TI-VEDO

81

 

“SISTEMA SOLARE”
 Omaggio al sismologo Raffaele Bendandi
 di Goffredo Gaeta - 2018
 Via Santa Maria dell'Angelo
 Composizione di lastre di terracotta  
 (84,5x147 cm) 

Scheda (792,09 kB - PDF)
Sistema-Solare

82

 

“TERRA”
 di Tellas - 2018
 Via Mura Mittarelli, 34
 Tinte lavabili acriliche e smalti sintetici 
 (15,20x8,50 mt) 

Scheda (173,03 kB - PDF)
TERRA
 

83

 

“LA DANSEUSE”
 di Coquelicot Mafille - 2019
 Via Montalto angolo Via Sant'Ippolito
 Tinte lavabili acriliche e smalti sintetici 
 (4,70x8,00 mt) 

Scheda (141,02 kB - PDF)
LA-DANSEUSE
 

84

 

“CHLOROFIL”
 di Monyka Grycko - 2019
 Via Urbania, 7
 Tinte lavabili acriliche e smalti sintetici   
 (14+8,30x7,50 mt) 

Scheda (317,96 kB - PDF)
CHLOROFIL

85

 

“BESTIARIO ERRANTE”
 di Banco Ittico - 2020
 Via Medaglie d'Oro, 51-53
 Tinte lavabili acriliche e smalti sintetici   
 (18+22x1,50 mt) 

Scheda (1.016,35 kB - PDF)
Bestiame-Errante

86

 

“BLACK MAMBA”
 di Andrea Zoli e Nicola "Rospo" Bustacchini - 2021
 Piazzale Pancrazi, 1 - Pala Bubani
 Tinte lavabili acriliche e smalti sintetici   
 (6,00x9,00 mt) 

Scheda (279,59 kB - PDF)
Black-Mamba
Raccolta Schede Opere d'Arte (21.763,55 kB - PDF)