Sito Ufficiale del Comune di Faenza

Salta ai contenuti
 

Piazza del Popolo n. 31
Telefono 0546691111 - Fax 0546691499
PEC comune.faenza@cert.provincia.ra.it

COME FARE PER...
  • Cittadino
  • Impresa
 
 
 
Sei in: Home » In evidenza » Wiki Loves Monuments 2017  
 

Wiki Loves Monuments 2017

Wiki-Loves-Monuments-2016

L’associazione culturale Wikimedia Italia organizza anche quest'anno il concorso fotografico nazionale “Wiki Loves Monuments Italia 2017” finalizzato a valorizzare e documentare il patrimonio artistico culturale del nostro Paese sul web, promuovendo questa ricchezza presso una platea internazionale.

Alcuni monumenti di interesse storico e artistico delle città italiane, scelti da oltre 300 Comuni, possono essere fotografati da cittadini e turisti e poi caricati, sul sito: wikilovesmonuments.wikimedia.it .

 

Il concorso si svolgerà dal 1º al 30 settembre 2017, ma le fotografie possono essere state scattate in qualsiasi momento.

 

L'iniziativa ha come scopo la creazione di un grande database fotografico online che possa catalogare i monumenti italiani, anche quelli meno noti, contribuendo a illustrare le nuove voci su Wikipedia.

 

I monumenti scelti dal Comune di Faenza  (per i quali cioè il Comune ha rilasciato l'autorizzazione all'uso delle immagini) per la sesta edizione italiana del concorso sono:

  • Fontana monumentale
  • Fontanone
  • Museo all'Aperto di Opere d'Arte Contemporanea (museo diffuso - centro storico)
  • Museo Internazionale delle Ceramiche
  • Palazzo Comunale
  • Palazzo del Podestà
  • Palazzo Laderchi
  • Palazzo Milzetti
  • Piazza della Libertà
  • Piazzetta della Legna
  • Piazza del Popolo
  • Pinacoteca comunale
  • Ridotto del teatro Masini
  • Teatro comunale “Angelo Masini”
  • Torre di Oriolo.

 

Nel territorio faentino aderiscono inoltre a questa edizione di Wiki Loves Monuments i comuni di Brisighella, Casola Valsenio e Riolo Terme.

 

Ulteriori informazioni ( regolamento e modulo partecipazione , lista monumenti , modalità di caricamento fotografie ) sono repereribili sul sito: wikilovesmonuments.wikimedia.it .